Bari: hotel villaggi  residence b&b agriturismo

VISITIAMO BARI
Appena fuori dalla stazione ferroviaria, Bari accoglie il visitatore, in Piazza Roma, con il gaio e fresco saluto degli scroscianti zampilli d'acqua che s'innalzano dalla monumentale fontana costruita, nel 1939, in occasione del compimento dell'Acquedotto Pugliese.

  Foto di Piazza Roma con la stazione ferroviaria di Bari anno 1975
È questa una delle tante fontane che rallegrano la città dopo che per secoli i Baresi dovettero accontentarsi della poca acqua piovana raccolta nelle cisterne.
Da Piazza Roma, con altre vie parallele, sfreccia diritta per quasi un chilometro, la Via Sparano da Bari, formando l'asse della Città Nuova. È un'arteria vivacissima, ricca dì eleganti negozi e animata dal passeggio dei cittadini.
Essa guida, in breve alla vasta e alberata Piazza Umberto I, sulla quale prospetta il grandioso Palazzo dell'Ateneo che ospita  il Museo Archeologico, le cui collzioni: riunite dall'intensa attività degli archeologi Mayer e Gervasio, sono state incrementati negli ultimi anni, con l'apporto degli scavi eseguiti nella Provincia di Bari.
Fondato nel 1875, il museo comprende la più completa raccolta di materiale archeologico pugliese, ed è fondamentale per la conoscenza della civiltà apula.
Vi si conservano, infatti, oggetti provenienti dall'antica Daunia (attuale Provincia di Foggia), dalla Messapia (attuale Salento), soprattutto., dalla- Peucezia (odierna provincia di Bari).
Molto ricche sono le collezioni ci antichi, sia di importazione dalla Grecia  sia, soprattutto di produzione locale suddivisi essenzialmente in tre grandi categorie:
a) ceramiche a figure rosse (vasi protoitalioti del V-IV secolo a.C.);
b) ceramiche di tipo indigeno geometrico, a decorazione monocroma o bicroma, e di forma e decorazione diversa a seconda dei centri di provenienza, dal secolo VI al secolo III a.C.;
" e) ceramiche sovradipinte su fondo nero, soprattutto del tipo detto « di Gnathia » (IV-III secolo a.C.).
A tutto questo va aggiunta una notevole collezione dì bronzi (da quelli più arcaici a quelli romani), di gioielli e dì ambre scolpite; una piccola collezione di sculture, una notevole collezione preistorica ed un ricco medagliere. Alberghi di Bari Categoria
 HOTEL VITTORIA PARC HOTEL - BARI - Puglia - Italia Albergo 4 stelle
 HOTEL LEON D'ORO - BARI - Puglia - Italia Albergo 4 stelle
 HOTEL MAJESTY - BARI - Puglia - Italia Albergo 4 stelle
 HOTEL MERCURE VILLA ROMANAZZI CARDUCCI - BARI - Puglia - Italia Albergo 4 stelle
 HOTEL PALACE - BARI - Puglia - Italia Albergo 4 stelle
 HOTEL SHERATON NICOLAUS - BARI - Puglia - Italia Albergo 4 stelle
 HOTEL VICTOR - BARI - Puglia - Italia Albergo 4 stelle
 HOTEL AMBASCIATORI - BARI - Puglia - Italia Albergo 4 stelle
 HOTEL POSEIDON - BARI - Puglia - Italia Albergo 4 stelle
 HOTEL EXCELSIOR CONGRESSI - BARI - Puglia - Italia Albergo 4 stelle
 HOTEL PALUMBO - BARI - Puglia - Italia Albergo 4 stelle
HOTEL 7 MARI - BARI - Puglia - Italia Albergo 3 stelle
HOTEL HOTEL CAMPUS - BARI - Puglia - Italia Albergo 3 stelle
HOTEL LA BAIA - BARI - Puglia - Italia Albergo 3 stelle
HOTEL RIVIERA - BARI - Puglia - Italia Albergo 3 stelle
HOTEL HOTEL BARION - BARI - Puglia - Italia Albergo 3 stelle
HOTEL RONDO' - BARI - Puglia - Italia Albergo 3 stelle
HOTEL PLAZA - BARI - Puglia - Italia Albergo 3 stelle
HOTEL MODERNO - BARI - Puglia - Italia Albergo 3 stelle
HOTEL MARE PINETA - BARI - Puglia - Italia

Albergo 3 stelle
  BAIA DEGLI SCITI - BARI - Puglia - Italia Case-Appartamenti
  SEA WORLD - BARI - Puglia - Italia Campeggio-Villaggio
  PREZIOSISSIMO SANGUE - BARI - Puglia - Italia Bed and Breakfast e altri
  IMMACOLATA DEI MIRACOLI - BARI - Puglia - Italia Bed and Breakfast e altri
  ROMANO ENRICHETTA B.&B. - BARI - Puglia - Italia Bed and Breakfast e altri
  BALDASSARRE GRAZIA B.&B. - BARI - Puglia - Italia Bed and Breakfast e altri
  SCARANO AFFITTACAMERE - BARI - Puglia - Italia Bed and Breakfast e altri
  SAGGESE ANNAMARIA B.&B. - BARI - Puglia - Italia Bed and Breakfast e altri
  PARISI MARGHERITA B.&B. - BARI - Puglia - Italia Bed and Breakfast e altri
  CREATORE NICOLA B.&B. - BARI - Puglia - Italia Bed and Breakfast e altri   ZODIACUS UNO AFFITTACAMERE - BARI - Puglia - Italia Bed and Breakfast e altri   CASAFIORINI AFFITTACAMERE - BARI - Puglia - Italia Bed and Breakfast e altri   ZODIACUS DUE AFFITTACAMERE - BARI - Puglia - Italia Bed and Breakfast e altri   AQUILA AFFITTACAMERE - BARI - Puglia - Italia Bed and Breakfast e altri   CATACCHIO FRANCESCO B.&B. - BARI - Puglia - Italia Bed and Breakfast e altri   SANTA FARA AFFITTAMERE - BARI - Puglia - Italia Bed and Breakfast e altri   MODERNO RESIDENCE - BARI - Puglia - Italia Residenze Tur-Alb   MAXIMUS - BARI - Puglia - Italia Residenze Tur-Alb   COMED - BARI - Puglia - Italia Residenze Tur-Alb   VISA - BARI - Puglia - Italia Residenze Tur-Alb   WINDSOR - BARI - Puglia - Italia Residenze Tur-Alb   La Via Sparano da Bari raggiunge, poi, il Corso Vittorio Emanuele, che porta alla centrale Piazza della Libertà aperta ai margini della Città Vecchia, coi palazzi della Prefettura e del Municipio.
Quest'ultimo incorpora il vecchio Teatro Piccinni, dedicato, più di un secolo fa, all'illustre musicista barese.
Da Piazza della Libertà, il Corso Vittorio Emanuele conduce da una parte alla Piazza Garibaldi e, dall'altra parte, al mare, di fronte al Porto Vecchio che fu, per secoli, il centro dei traffici mariittimi della città.
Oggi, però, questo specchio d'acqua è solo cosparso di barche da pesca e di imbarcazioni turistiche.
Sulla banchina del Molo San Nicola, fronteggiato dal Molo Sant'Antonio, che termina con un faro, si radunano pittoresche bancarelle che espongono pòlipi, cozze, ostriche, vongole, ricci, seppie, calamari ed altre gustose primizie marine dell'Adriatico.
Da qui ha inizio il grande e signorile Corso Cavour che, abbellito da palmeti e da fontane, si prolunga fra i quartieri orientali della Città Nuova.
Gli fanno ala notevoli edifici fra cui il. Petruzzelli,  il Palazzo dell'Acquedotto Pugliese.
Alla base del Molo San Nicola si apre invece la triangolare Piazza Eroi del Mare, dal.cui partono due incantevoli passeggiate litoranee: Lungomare Nazario Sauro, a destra, e il Lungomare. Imperatore Augusto, a sinistra.
Seguendo il primo, fiancheggiato da una splendita sfilata di palazzi e di alberghi, si supera terrazza della Rotonda, che sporge sul mare  di Piazza Diaz, e si raggiunge l'imponente Palazzo della Provincia coronato dall'alta Torre dei Caduti.
All'ultimo piano di questo palazzo è situata la Pinacoteca Provinciale con una ricca  la raccolta di opere di famosi pittori veneti del Quattrocento e del Cinquecento (Vivarini, Bellini, Veronese, Tintoretto, Bordone}; di pittori del Seicento (Reni, Quercino, Carracci, Garofalo); della Scuola Napoletana del Sei-Settecento (Rosa, Giordano, Preti, Solimena); dell'Ottocento (Palazzi, Morelli, De Nittis, Michetti, Toma, Netti, Induno) e contemporanei.
C'è persine un presepe napoletano settecentesco, di quelli con i personaggi vestiti dei costumi del tempo, le tavole apparecchiate, i venditori di pesce, gli angeli e i Re Magi.
Dalla Piazza Eroi del Mare ha inìzio, come si è detto, anche il Lungomare Imperatore Augusto, ampia passeggiata che conduce al Piazzale Cristoforo Colombo, seguendo l'andamento delle antiche mura della  Città Vecchia, con una pittoresca veduta di campanili e di cupole e con un bel panorama sul mare.
A circa metà percorso di questo lungomare, un passaggio nelle mura da accesso alla piazza ove si erge la Basilica di San Nicola. Entriamo, però, nella Città Vecchia passando dal Lungomare Imperatore Augusto alla Piazza del Ferrarese, cosi chiamata perché vi dimorò, tre secoli or sono, un certo mercante di Ferrara. In questa piazza sì tengono i vivacissimi mercati del pesce e della frutta.
Poco più avanti, si apre la Piazza Gramsci, vecchio centro della vita commerciale della città. Appare qui la loggia a tre arcate del Sedile dei Nobile (l'antica sede del Consiglio dei Nobili della città) con la Torre dell'Orologio.
Segue l'intrico di viuzze e di vicoletti tortuosi che costituiscono il cuore dell'antica Bari. Qua e là, è vero, alcuni angoli caratteristici sono stati sacrificati per cedere il posto ad edifici nuovi.
Nel complesso, però, la Città Vecchia ha conservato quasi intatta la sua suggestiva fisionomia di un tempo : rustìche casette con scale esterne, nobili edifici con leggiadre finestre bifore, vetusti archi, balaustre e angiporti che compongono un gioco di prospettive e di chiaro-scuri la cui atmosfera riporta in pieno Medioevo.